Zanko El Arabe Blanco: “Vu raccumanda’? No grazie, non mi va” - Shqiptari i Italisë

Lifestyle
Il rapper milanese dedica un tributo all’Italia che si dà da fare e ce la fa senza spintarelle. "Il problema non è la raccomandazione in se, ma il fatto che così si rallenta il Paese"

Roma, 24 settembre 2013 - E’ fuori il nuovo singolo del rapper Zanko El Arabe Blanco. “Vu Raccumanda’?” è il brano tratto dal suo ultimo album #PowerPopuli. “Questo mio ultimo lavoro è un concept album che si regge sul tema della connessione e del potenziale che questa crea tra i popoli. Parlo della connessione intesa come tecnologica, ma anche umana tra avviene tra le persone e che possono dare vita a forti energie”.

Abbiamo già conosciuto Zanko qualche mese fa. Rapper italo-siriano di Milano è uno dei pochi cantanti multilingua della penisola, conosciuto più per le sue doti da bit boxer che per la sua laurea in odontoiatria.

Il singolo anticipa l’uscita del disco di cui parte dell’incasso sarà devoluto ai rifugiati del conflitto siriano a cui l’artista è particolarmente vicino.

Il video del singolo “Vu Raccumanda’?”, è stato girato con il contributo di circa 50 figuranti ed è un tributo all'Italia che si dà da fare, senza farsi raccomandare. E’ una presa di coscienza di quanto questa pratica degradante abbia impoverito il nostro Belpaese.

“Il singolo nasce da una pura constatazione, in molti settori della nostra vita, non solo in politica, la raccomandazione è il passe-partout per fare carriera. Succede troppo spesso che il criterio di selezione non si basa sulle competenze, ma più sulle conoscenze. Il problema non è la raccomandazione in se, ma il fatto che chi va avanti non ha le conoscenze e rallenta il Paese. Insomma no parenti, no party”.

Samia Oursana, Italianipiù.it