Adrian Paci allo Schermo dell'arte Film Festival di Firenze - Shqiptari i Italisë

Shqiptarë të Italisë
Tra gli artisti invitati al Festival Lo Schermo dell’Arte, Adrian Paci che, giovedì 14 novembre alle ore 21, presenterà il suo film "The Column" al Cinema Odeon. Nello stesso giorno l'artista incontrerà il pubblico alle ore 15:45 nell'Aula Magna del Rettorato dell'Università di Firenze

Arrivato alla sua sesta edizione, lo Schermo dell'arte Film Festival, che si terrà a Firenze dal 13 al 17 novembre,  ospita Adrian Paci. Giovedì 14 novembre alle ore 21, l’artista albanese presenterà il suo film "The Column" al Cinema Odeon. Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle ore 15:45, incontrerà il pubblico nell'Aula Magna del Rettorato dell'Università di Firenze (in piazza San Marco, 4).

The Column

Un blocco di marmo estratto da una cava in Cina solca il mare, su una nave da trasporto. In questo viaggio, apparentemente senza mèta, il blocco si trasforma in un'elegante colonna classica; ne sono artefici alcuni artigiani cinesi, che operano con decisione e maestria escludendo ogni possibilità di errore, mentre la polvere della lavorazione imbianca i loro volti e l'intero ponte dell'imbarcazione.

Il racconto di questo evento, che Paci “ha fatto accadere” a bordo di un'imbarcazione-fabbrica, diventa un'eloquente metafora visiva che attraverso l'arte tocca temi come il lavoro e l'identità culturale, nel contesto delle dinamiche economiche e sociali globali. Si tratta dell'opera più impegnativa dell'artista albanese, per quanto concerne la realizzazione, e della più stratificata per ricchezza di riferimenti simbolici. Nel video “tutto scorre”, infatti, attorno all'elemento architettonico della colonna, che nel suo divenire rappresenta il dialogo tra Oriente e Occidente. Paci incanta con le sue immagini di ruvida bellezza: accade quando la telecamera coglie le espressioni e i gesti dell'equipaggio, affacciandosi di tanto in tanto alla superficie del mare increspato; oppure, ancora, quando scivola sulle venature della scultura, che rivela la sua sagoma per poi allontanarsi all'orizzonte.

Adrian Paci, protagonista dell’arte contemporanea

Nato nel 1969 a Scutari, è oggi uno dei protagonisti dell'arte contemporanea internazionale e il suo percorso ha preso forma proprio con l'arrivo in Italia, che è ormai diventato il paese in cui si ferma di più. 

Il suo è un curriculum importante, ha esposto nei maggiori musei di arte contemporanea del mondo, da New York a Parigi, ha vinto il premio della XV Quadriennale di Roma ed ha partecipato alla biennale di Venezia.

Dall’inizio di ottobre e fino al 14 gennaio 2014,al Pac, il Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano, è arrivata la nuova veste della retrospettiva parigina dal titolo "Vite in transito", che comprende varie esperienze e presenta lavori che raccontano le molteplici sfaccettature della sua arte (tra le opere presenti al PAC, anche il video e la colonna).

Il titolo della mostra non fa riferimento unicamente all'idea di transito come immigrazione, cui viene spesso associato date le sue origini, ma va a toccare l'essenza del divenire, dove niente è statico ma tutto è soggetto a continui cambiamenti. Il "passaggio", tema che lega tutte le opere, è testimoniato anche dalla moltitudine di linguaggi utilizzati dall’artista: dai video alla pittura, dalle fotografie alle sculture.