Sanremo. Ermal Meta sul podio, con il premio della Critica e quello Cover - Shqiptari i Italisë

Shqiptarë të Italisë
Per gli albanesi d'Italia, Ermal è il migliore, è lui il loro vincitore, l’eroe di questi giorni del quale dicono orgogliosi: “È mio connazionale"

Cala il sipario sull’evento canoro più importante della musica italiana che ha visto vincitore il cantautore toscano Francesco Gabbani con il brano Occidentali's Karma. Sul podio insieme a lui anche Fiorella Mannoia ed Ermal Meta. Quest’ultimo, non solo per la sua indiscutibile ma anche per le sue origini, ha fatto sì che Sanremo 2017 venisse seguito con particolare attenzione e entusiasmo da tanti e tanti albanesi d’Italia, anche da quelli a cui il festival non piace particolarmente. Ermal Meta, classe 1981, con la sua bella voce, i suo bei pezzi portati sul palco, ha ripagato tutti per il grande interesse nei suoi confronti. Cantando in modo incantevole e meritandosi due premi importanti e prestigiosi e la salita al terzo posto del podio.

Con l’interpretazione di “Amara terra mia” di Modugno, - per il suo vissuto, Ermal non poteva scegliere di meglio, e questa scelta viene capita e premiata dal largo pubblico - strega tutti e si aggiudica il premio della terza serata, il premio Cover. L’ultima notte di Sanremo 2017, in tanti sperano (anzi, tanti convinti) di vederlo vincitore del Festival, ma non va a finire proprio così. La sua canzone “Vietato morire”, che tocca un punto dolente della società com’è la violenza domestica, piace molto, al pubblico e alla critica. Tanto che rappresentanti di quest’ultima decidono di assegnare il premio Mia Martini.

Tantissime le parole di incoraggiamento, di stima e di complimenti, che gli amatori della musica e i suoi connazionali, hanno scritto questi 5 giorni del festival nei suoi confronti. Per gli albanesi, inutile dirlo, Ermal è il migliore, è lui il loro vincitore, l’eroe di questi giorni del quale dicono orgogliosi: “È albanese come me”.

Grande Ermal Meta, merita la vittoria finale e tanto successo. Canzone meravigliosa, coinvolgente, toccante, con un testo d'importanza assoluta. Senza contare la cover di Giovedì sera, un pezzo difficilissimo dell'immenso Modugno, interpretato in modo sublime. Un percorso sanremese impeccabile, fatto in punta di piedi, lasciando spazio solo al talento e alle emozioni della musica”, “Sei l'orgoglio di noi albanesi all'estero. Bravo e vai avanti così mi raccomando. Un abbraccio dal ticino in Svizzera”, “Bravo Ermal Meta jemi shum krenar per ty suksese suksese dhe vetem suksese” (tradotto in italiano: Bravo Ermal Meta! “Siamo molto fieri di te! Ti auguriamo sucessi, successi e soltanto successi), “In bocca al lupo Ermal !!! Ti meriti proprio tutto ,ci regali sempre delle emozioni indimenticabili con le tue canzoni e con la tua voce !! Per me tu hai già vinto ,ti portiamo sempre nel cuore!!!”, “Tu hai già vinto. Voce e testo meravigliosi”, “Orgoglio nazionale, interpretazione da brividi, sei meraviglioso”, “Bravissimo! Hai onorato te stesso, la famiglia e l’Albania intera!”. Migliaia di commenti come questi trovi nei social network, sotto ogni post, foto oppure video con protagonista Ermal Meta.

Unendosi anche noi al coro delle congratulazioni, gli auguriamo che questo sia soltanto l’inizio di una lunghissima carriera.

K.B./Shqiptariiitalise.com