Con la fotografia di Giovanni Capriotti a Londra - Shqiptari i Italisë

Veprimtari
Di Anila Kadija

Ogni occasione é una vera ricchezza per sapere di più ed arrivare a conoscere il mondo meraviglioso della fotografia, quella originale ed interessante.

Questa occasione ci viene servita gratis dal 3 al 20 Novembre con la mostra fotografica, la 21° per l'esattezza, di World Press Photo Exhibition 2017 in UK.

Consolidata nel messaggio che porta, con le sue immagini e le testimonianze, apre le porte ai visitatori, non solo londinesi ma anche stranieri, che hanno la fortuna di essere a Londra in questi giorni , una vision stupenda in Southbank Centre, Royal festival Hall, Belvedere Road.

Tra 152 fotografie vincenti nel corso di premi annuali, World Press Photo ci mostra le più potenti, emozionanti ma anche inquietanti immagini di stampa dell’anno.

Ho trovato stupendo in tutto ciò conoscere e vedere le foto di Giovanni Capriotti, quale unico italiano in questa esibizione. La potenza del suo scatto accarezza l’immagine.

La sua fotografia é dedicata ai giocatori di Muddy York RFC. Squadra fondata nel 2003, é anche la prima squadra di rugby gay-friendly a Toronto, Canada. In risposta all’idea che gli uomini gay non erano adatti ad un sport profondamente maschile, duro e combattente, oltre a contrastare stereotipi che circondano tutt’ora gli atleti gay.

Osservare quelle immagini é stato come aprire una finestra dalla quale entra aria pura e la vita appare senza veli. Giovanni continua ad essere sempre un fotografo di classe che cattura le cose meno visibili ed importanti in una lente di ingrandimento artistico e coraggioso. La sua passione di un ragazzo Romano da un fotografo autodidatta in quegli anni di studi fatti a Londra e ad Amsterdam l'ha portato oggi ad essere un libero professionista esploratore in tutto il Nord America e nel mondo. Dopo la sua laurea in fotogiornalismo della Lyalist College vive oggi tra Toronto e Montreal e trasporta storie intime e uniche per il mondo. Collabora con il Giornale dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite, Riviste di MacLean, Edmonton Journal, Metro Roma, Ottawa Citizen, Canadian Press e tante altre importantissime testate.

Questa panoramica fotografica prescelta, per appunto 152 fotografie, é stata selezionata da una banca di 80.408 immagini scattate da 5.034 fotografi, dati statistici dal sito World Press Exibition.

Le fotografie vincenti viaggiano insieme in 45 paesi e vengono viste ogni anno da più di quattro milioni di persone. Si tratta di immagini di manifestazioni volte a protestare contro la brutalità della polizia, I rapporti provenienti da terreni strappati alla guerra e immagini impressionanti selezionate dall’editoria della natura e dello sport.

Si terrà dal 18 Novembre al 10 Dicembre 2017, a Lucca in Italia, nella bellissima Chiesa di S. Cristiforo, un'altra emozione di Word Press Photo. Da non perdere!