Corso A.MI.CO. – Associazioni di Migranti per il Co-Sviluppo - Shqiptari i Italisë

Veprimtari

L’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni organizza un corso di formazione gratuito dedicato ad associazioni di migranti della regione Lazio che intendono avviare attività di co-sviluppo. Le iscrizioni si chiudono il 25 maggio alle ore 18.00

Roma, 24 maggio 2012 – Si chiude domani il nuovo bando rivolto a tutti quei migranti interessati a partecipare alla seconda edizione del corso di formazione Associazioni di Migranti per il Co-Sviluppo (A.MI.CO).

Promosso dall’OIM con il finanziamento della Cooperazione Italiana (Ministero Affari Esteri) e il patrocinio della Provincia di Roma, il corso AMICO – la cui prima edizione si svolse nei mesi di giugno e luglio 2011 - si propone di sostenere le iniziative degli immigrati in Italia per lo sviluppo socio-economico e culturale dei paesi d’origine della migrazione, attraverso azioni di capacity building per gli immigrati e le loro associazioni intenzionati ad avviare progetti di co-sviluppo dall’Italia.

“Le attività di co-sviluppo degli immigrati, se attentamente progettate e realizzate, possono dare un forte contributo alla cooperazione internazionale, valorizzando proprio quei legami tra l’Italia e i paesi di origine e quella conoscenza che gli immigrati mantengono in vita” afferma José Angel Oropeza, direttore dell’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo dell’OIM. “In tal senso il  corso intende migliorare le competenze organizzative delle associazioni, e accrescere le loro capacità progettuali.”

Nello specifico, il bando prevede la selezione di 20 membri di associazioni di migranti, che parteciperanno ad un percorso formativo diviso in 4 moduli: rafforzamento delle associazioni di migranti e degli strumenti di collaborazione tra associazioni, elementi di sviluppo sostenibile e co-sviluppo, elementi tecnici di progettazione di attività di cooperazione internazionale, metodologie di ricerca di partnership e finanziamenti.

“L’anno scorso la risposta dei migranti è stata estremamente positiva e siamo riusciti a lavorare efficacemente con persone provenienti da paesi e culture molto diverse tra loro, che hanno partecipato con grande impegno ed entusiasmo alle lezioni”, racconta Tana Anglana, Project Manager dell’OIM.

Il corso avrà una durata di 38 ore e le lezioni si svolgeranno durante i week end, per venire incontro alle esigenze degli immigrati lavoratori. L’iniziativa si concluderà il 5 Luglio con la consegna dei diplomi di partecipazione presso la sede della Provincia di Roma.

I requisiti per poter partecipare al corso sono elencati in modo dettagliato nello stesso bando: le domande di ammissione al corso dovranno essere presentate entro le ore 18.00 del 25 Maggio. 

Per informazioni:
Flavio Di Giacomo, OIM Roma,  Tel. +39 06  44 186 207,  fdigiacomo[at]iom.int