Ermal Meta e Fabrizio Moro restano in gara - Shqiptari i Italisë

Veprimtari
Stasera di nuovo sul palco del festival di Sanremo

Roma, 8 febbraio 2018 – Dopo 36 ore di incertezze su quello che è diventato ormai il caso del Festival, arriva il verdetto dei giudici: “il brano Non mi avete fatto niente è "conforme ai requisiti previsti dal regolamento". Quindi, Ermal Meta e Fabrizio Moro saliranno di nuovo sul palco per la seconda esibizione, dopo la sospensione di ieri. Contenti oltre a loro due, anche migliaia di loro simpatizzanti che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno ai due cantautori, scatenandosi a favore della riammissione del pezzo sui social con l’hashtag #IoStoConMetaMoro.

Il dubbio se la loro canzone era o meno amissibile per il regolamento del Festival è nato il 6 febbraio, dopo la loro prima performance – molto apprezzata – durante il dopofestival. Venne fuori che il ritornello di Non mi avete fatto niente e molto simile a una canzone di tre anni fa presentata al festival ma scartata in fase di selezione. Non sono mai stati acusati di plaggio in quanto, anche l’altro Brano, Silenzio era firmato da Andrea Febo, coautore assieme a Moro e Meta anche di Non mi avete fatto niente. Il timore di squalifica nasceva dal fatto che la canzone Silenzio era già stata eseguita in pubblico (per Sanremo i brani devono essere nuovi).

Il regolameno parla chiaro: “Sussiste la caratteristica di canzone nuova nell’eventualità di utilizzo di stralci 'campionati' di canzoni già edite, sempre che questi, nel totale, non superino un terzo della canzone 'nuova' stessa". È stato apurato che “nel brano Non mi avete fatto niente – come spiega oggi il vicedirettore di RaiUno, Claudio Fasulo - la somma degli stralci utilizzati non supera il minuto e 3 secondi su una durata totale del brano stesso di 3 minuti e 24 secondi. Pertanto è inferiore al terzo dell'intero brano” Quindi, la canzone Non mi avete fatto niente è dunque nuova e resta in gara.

Che avessero preso degli stralci dall’altro pezzo i cantautori l’avevano detto anche prima della selezione, “per non sacrificare qualcosa di bello (cosa che abbiamo raccontato in più interviste) e tutti e tre insieme abbiamo scritto una NUOVA canzone con un significato completamente diverso” come hanno spiegato ieri sia Ermal che Fabrizio tramite un comunicato nei loro profili Facebook nel quale hanno raccontato anche il loro stato d’animo: “siamo molto dispiaciuti di quello che sta accadendo perché non siamo venuti al festival a prendere in giro la gente, ma per abbracciarla”.

A tutti i loro ammiratori non resta che seguire di nuovo stasera la loro esibizione e votarli da casa, augurando loro il successo meritato.

K.B. / Shqiptari i Italisë
(Ndiqni Shqiptariiitalise.com edhe në Facebook dhe Twitter)