Gli artisti kosovari a Roma per Madre Teresa - Shqiptari i Italisë

Veprimtari
Nel quindicesimo anniversario della scomparsa di madre Teresa, si apre a Roma la mostra collettiva “La Matita di Dio attraverso l’arte” di dodici artisti kosovari. L’inaugurazione, sabato 15 settembre, presso la Libreria Internazionale Paolo VI

Sabato 15 settembre 2012 alle ore 17.00 si terrà presso la Libreria Internazionale Paolo VI a Roma la cerimonia di inaugurazione della mostra “La Matita di Dio attraverso l’arte” dedicata a madre Teresa di Calcutta in occasione del quindicesimo anniversario della scomparsa. Con questa mostra collettiva di dodici artisti kosovari si vuole ricordare la Beata approfondendo, attraverso le opere esposte, i temi cari a Madre Teresa, la carità, l’amore, la solidarietà.

Parteciperanno alla tavola rotonda don Giuseppe Costa, direttore della LEV, P. Sebastian Vazhakala, superiore generale Missionari della Carità Contemplativa, On. Carlo Casini, presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo e Presidente del “Movimento per la vita”, Prof. Giorgio Palumbo, critico d’arte, Claudia Mula, autrice del progetto. Coordinerà l’incontro, il Dott. Antonio Gaspari, dell’Agenzia Zenit.

La mostra, visitabile fino al 21 settembre 2012, è stata organizzata e promossa dal regista Gjon Kolndrekaj e dall’associazione My Art oltre che dalla Libreria Editrice Vaticana che offre l’ospitalità all’allestimento della mostra stessa. Gli artisti kosovari presenti con le loro opere alla mostra sono Arta Ramadani, Liridon Mula, Jetullah Sylejmani, Fatmire Daku, Shani Pajaziti, Luljeta Leci, Baki Avdullahu, Idriz Berisha, Antigona Heta, Albulena Bilalli, Fatos Kabashi e Malsor Bejta.

“Madre Teresa, come amava definirsi, è stata la “matita di Dio”, e nei lunghi anni in cui ho avuto modo di frequentarla ho colto in lei il canto della vita, la bellezza della fede, la tavola pittorica su cui Dio ha dipinto il suo capolavoro” ricorda il regista Gjon Kolndrekaj che a lei ha dedicato il film “Madre Teresa. Una bambina di nome Gonxhe”.

“Nel 1981 accompagnai Madre Teresa ad Antrodoco dal mio amico Lin Delija, noto pittore albanese, uno dei pochi artisti che ha avuto il privilegio di ritrarre Madre Teresa dal vivo – dice ancora Kolndrekaj che di quell’incontro ha ancora in mente le parole di Madre Teresa: “voi artisti nutrite attraverso la vostra arte le anime delle persone, mentre io cerco di portare un po' di luce alle persone che sono avvolte dal buio. E con queste mani cerco di servire i nostri fratelli che vivono e muoiono nella povertà e di fame”.

Oggi, osservando i quadri della mostra, il regista vede “l'armonia dei volti, i simboli e i colori che si racchiudono nella semplice forma armonica tale da esprimere tutta la grandezza e l'universalità di Madre Teresa”.

La mostra è aperta al pubblico fino al 21 settembre presso:
Libreria Internazionale Paolo VI
Via di Propaganda, 4
00187  Roma
Tel. 06 698 80141
Orario: lunedì-sabato 8.30-19.30

Le opere della mostra

{gallery}nene-tereza-mostra{/gallery}