I giorni della vergogna. Gli insulti a Cécile Kyenge e all'Italia - Shqiptari i Italisë

Veprimtari
Il libro di Stranieri in Italia racconta gli attacchi alla ministra dell’integrazione e riflette sul razzismo, con il punto di vista dei nuovi italiani e una breve guida all’autodifesa

Martedì 14 gennaio a Roma Stranieri in Italia presenta “I giorni della vergogna. Gli insulti a Cècile Kyenge e all’Italia” curato dall’editore Gianluca Luciano e dal giornalista Eugenio Balsamo. Ci sarà anche la ministra dell'Integrazione. Per partecipare mandate entro lunedì 13 una mail a info[at]stranieriinitalia.it

Il libro parte dalla cronaca per comprendere l’essenza del nostro razzismo e cerca anche di spiegare come difendersi dalla sua minaccia. Soprattutto, vuole avviare una riflessione ormai improcrastinabile sul nuovo volto di questo Paese, cha guardandosi allo specchio non si riconosce e ora rischia di scontarne le conseguenze.

“I giorni della vergogna” racconta gli insulti, gli attacchi e le minacce che hanno colpito Cècile Kyenge, la prima ministra nera, la prima immigrata al governo. Dall’”orango” di Calderoli  ai “tornatene in Congo” di Forza Nuova, passando per tante altre bestialità:  scritte sui muri, fotomontaggi, commenti pieni di odio lasciati su Facebook.

I direttori delle testate di Stranieri in Italia, giornalisti immigrati o figli di immigrati, rispondono poi alla domanda “l’Italia è razzista?”, un punto di vista inedito in un Paese che troppo spesso pretende di raccontare il cambiamento senza coinvolgere i diretti interessati. Infine, c’è una breve guida all’autodifesa, perché il razzismo non è un’ opinione, ma un reato, la legge punisce i colpevoli e tutela le vittime.

È tempo di interrogarsi e confrontarsi su cosa è oggi l’Italia, su chi sono gli italiani e su come costruire e regolare la nostra convivenza. Un Paese diventato in pochi anni multietnico e multiculturale deve sradicare gli istinti razzisti che strisciano nella sua pancia, ma anche le ingenuità figlie di un’impreparazione di fondo a riconoscere come concittadino chi ha la pelle di un colore diverso, chi prega un altro Dio, chi è arrivato da lontano.

Appuntamento a Roma il 14 gennaio 2014 alle 17:30 in via della Mercede 55, a Palazzo Marini.

Programma

Apre il dibattito:
On. Khalid Chaouki - Coordinatore intergruppo parlamentare sull'immigrazione

Intervengono:
Marco De Giorgi - Direttore UNAR

Brevi interventi di:
Eugenio Balsamo Keti Biçoku Sorin Cehan Pia Gonzalez Milton Kwami Lella Zineb Maarouf Dafali Anna Maria Malczewska Stephen Ogongo Ongong’a Samia Oursana Mascia Salvatore Marianna Soronevych Danuta Anna Wojtaszczyk Cristina Zambrano Leòn

Modera:
Gianluca Luciano - Editore Stranieri in Italia

Conclude:
Cécile Kyenge - Ministro per l’Integrazione

Per partecipare all’evento è necessario accreditarsi scrivendo a info[at]stranieriinitalia.it