“La befana vien cantando” Concerto al Campidoglio per i più piccoli - Shqiptari i Italisë

Veprimtari
Gran Concerto a favore dei bambini albanesi dell’Albania, Kosovo, Macedonia e del Sud America organizzato dalle associazioni ‘Besa’ e ‘Viva Latino America’ e Roma Capitale. Venerdì 04 gennaio 2013 ore 16.00, nella Sala Protomoteca, Piazza del Campidoglio, Roma

Roma 28 dicembre 2012 - L’associazione della Comunità Albanese “Besa”, l’associazione culturale “Viva LatinoAmerica” e Roma Capitale organizzano il concerto ‘La befana vien cantando’. Venerdì 04 gennaio 2013 ore 16.00, nella Sala Protomoteca, Piazza del Campidoglio, Roma. Nell’evento – pensato appositamente per i figli degli immigrati, – saranno presenti personalità diplomatiche e tanti personaggi della cultura Albanese e Latinoamericana.

L’evento avrà inizio con il “Coro Infantil Latinoamericano” diretto dal Direttore musicale Daniel Montes e la musica sarà suonata dagli stessi bambini del Coro con strumenti a corda. Seguirà “Il canto della culla” Direzione Artistica del  Prof. Tonin Xhanxhafili. Ballo e musica albanese con strumento a corda (çifteli).

Programma:

Coro Infantile LatinoAmericano – Direzione artistica Daniel Montes

- Campana sobre Campana (Campana sopra Campana)
- Canto natalizio spagnolo (anonimo)
- Villancico spagnolo conosciuto in tutti i paesi di lingua spagnola, e anche in Polonia
- La Marimorena,Canto natalizio spagnolo, uno dei famosi canti spagnoli di origine andalusa
- Aguinaldo Indigena, Venezuela (Tachira). Nella stagione delle vacanze in Venezuela si sente l’“Aguinaldo” di Natale, stile musicale arrivato dalla Spagna con arrangiamenti Venezuelani. Aguilando significa dono dato ad un’altra persona nell’attesa del Natale o della festa dei Re Magi.

La canzone della culla – Direzione Artistica Prof. Tonin Xhanxhafili

Ensemble musicale:  Ana Lushi, Nikol Xhanxhafili, Lindita Rrethej, Ndoc Ndou, Oliver Gruda, Artan Gjoni, Gruppo di bambini.

- Quando senti la voce della madre (Kur dëgjon zërin e nënës) - Canzone popolare, Lindita Rrethej
- Come crescono i fiori a maggio (Siç rrit maji gonxhet)- Nikol Xhanxhafili, Violino
- Melodia folclorica con strumento a corda – Ndoc Ndou, Çifteli
- La canzone della culla (Këngë djepi) – Tonin Xhanxhafili, Violino
- Quelli erano i giorni – Tonin Xhanxhafili, Violino
- Tu cosa mi racconti (Po ti ç’ka i ke thanë dikujt) – Ana Lushi
- I tuoi bellissimi capelli (Bishtalecat palë-palë) – Ana Lushi

'La Canzone della culla' dell’autore Gjovalin Xhanxhafili viene interpretata dal solista Tonin Xhanxhafili in maniera particolare, cambiando la tenuta del violino dalla posizione classica sostenuta dal braccio in una altra posizione tenendo il violino sulle gambe, ricordando una antica posizione folk del violino.

Per informazioni rivolgersi a:
Tel. 06.671072333 Fax 06.671072334
Edmond Godo: cell. 348.5427728
edmondg17[at]hotmail.com