Tavernelle Val di Pesa. Italiani e albanesi fanno festa in piazza - Shqiptari i Italisë

Veprimtari
La festa dell’amicizia tra i popoli organizzato il 13 luglio 2012 dall’associazione Albania & Futuro porta centinaia di albanesi e italiani in piazza Matteotti. Autorità, intellettuali, artisti e numerosissime famiglie festeggiano insieme

Una serata e una piazza che hanno fatto sentire a casa centinaia di famiglie albanesi. Una festa condivisa da numerosi italiani, un’occasione inedita per il Chianti che ha celebrato l’amicizia e l’incontro tra i due popoli.

“È stato emozionante vedere albanesi e italiani scambiarsi opinioni, far festa e ballare insieme: il percorso di integrazione è qualcosa che si realizza attraverso operazioni come queste, con la condivisione e la partecipazione alla vita del paese”. Così il sindaco di Tavarnelle ha commentato il successo della prima edizione della Festa dell’amicizia tra i popoli albanese e italiano che si è tenuta il 13 luglio in piazza Matteotti.

A determinare la buona riuscita della serata la nutrita partecipazione degli albanesi provenienti da tutta la Toscana e la presenza e il contributo di varie personalità legate al mondo istituzionale, culturale ed artistico. Tra gli altri sono intervenuti, in qualità di ospiti d’onore, il sindaco di Orikum Gëzim Capoj, il presidente del distretto di Berat Petrit Sina, il decano dell’università di Tirana Irakli Koçollari. Ognuno di loro ha portato la propria testimonianza e l’interesse ad intraprendere collaborazioni e progetti per intensificare rapporti e conoscenze in ambito culturale, turistico ed istituzionale fra Albania ed Italia.

Nel corso della serata sono stati assegnati due premi istituiti da “Albania e Futuro”, l’associazione che ha organizzato l’iniziativa in collaborazione con l’Unione comunale Barberino Val d’Elsa – Tavarnelle Val di Pesa: l’uno è stato conferito al regista albanese Roland Sejko per il suo documentario “Albania il paese di fronte”, premio motivato dall’impegno profuso nella divulgazione della conoscenza storica e culturale dell’Albania. L’altro è stato assegnato a Cosimo Pulito, Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco – Toscana, in qualità di Comandante di Cratere dell’Emergenza Costa Concordia.

Da Livorno è arrivato un altro soccorritore molto speciale: il cane Arturo, uno dei cani soccorritori più esperti. Hanno allietato la serata la folk singer Lisetta Luchini, accompagnata dal mandolino di Marta Marini, e Kozma Dushi, cantante di fama nazionale in Albania.

“Conoscere storia, cultura e tradizioni albanesi - ha detto Astrit Cela, presidente dell’associazione Albania e Futuro - possono servire agli italiani ad accogliere a pieno chi vive ormai da quasi vent’anni insieme a loro; ringraziamo l’amministrazione comunale ed in particolare il sindaco Dirindelli per il support ricevuto ed esprimiamo gratitudine e riconoscenza a tutte le famiglie albanesi che hanno partecipato e lavorato con passione per la realizzazione di questo evento”.